Seleziona una pagina

Viaggiare per scrivere, scrivere per viaggiare: ecco chi sono i travel blogger

Chi sono i travel blogger?

“La cosa che più conta di un viaggio è non smettere di viaggiare” (Maurizio Maggiani), e questo i travel blogger lo sanno bene. Se vi state chiedendo chi sono questi traveller blogger o state cercando informazioni su come diventare uno di loro, quest’articolo fa al caso vostro.

Blog di viaggi

Un traveller blogger sostanzialmente è un amante dei viaggi: è un viaggiatore che ha scelto di raccontare le sue esperienze in giro per il mondo attraverso uno strumento, il blog. In questo diario online vengono condivisi racconti, consigli, foto e video con tutti coloro che condividono la sua stessa passione. Questa figura sta crescendo sempre di più e sul web, soprattutto sui social, ogni giorno possiamo imbatterci in moltissimi scrittori-di-viaggi. Detto questo, vediamo insieme come diventare travel blogger.

Costanza e pazienza sono le parole chiave

Non ci sono delle regole precise su come diventare un travel blogger di successo. Se vuoi intraprendere questa carriera, o se vuoi provare per passatempo o hobby, tutto quello che ti basterà fare (almeno all’inizio) è crearti un blog e iniziare a scrivere articoli, post, racconti che documentino un tuo viaggio o una tua vacanza. Naturalmente, per diventare blogger conosciuti e avere un numero alto di visualizzazioni giornaliere, ci vuole costanza e molta, molta pazienza. I visitatori e i seguaci non vengono dal niente, quindi sta a te guadagnarli. Come? È più facile a dirsi che a farsi, ma in molti ci sono riusciti, tu potrai essere il prossimo.

I consigli per diventare un blogger di successo

Trova un tuo stile

I post di un blog, in generale, non possono essere dei racconti troppo tradizionali: essi non sono articoli di giornale. Innanzi tutto devi crearti una strada propria e personalizzata, devi trovare uno stile da mantenere, più o meno, in tutti i tuoi post. Sii te stesso, scrivi con le tue emozioni e sensazioni: non cercare di copiare gli altri, i lettori se ne accorgono sempre.

travel blogger mappa

Per farti seguire devi appassionare

Sembra una cosa scontata, ma non lo è. Per raggiungere il numero di seguaci che vuoi ottenere, dovrai lavorare e scrivere con un solo obiettivo: essere interessante. Questo non significa che devi per forza scrivere sempre di cose esilaranti o stupefacenti, come un viaggio a New York o in Antartide: puoi anche scrivere in maniera interessante un resoconto del tuo viaggio in Toscana, o in mete più accessibili a tutti.

Utilizza i social ma non troppo

Non pensare che per diventare un buon travel blogger tu debba spendere più tempo sui social a condividere foto, piuttosto che scrivere e pensare a nuove idee per il tuo blog. I più famosi blogger sono passati a pubblicare sui social dopo che i loro siti erano ormai avviati e avevano già un buon numero di seguaci.

Un bel profilo Instagram non guasta mai

I social network che userai saranno uno strumento che ti aiuterà a espandere la tua cerchia e, di conseguenza, il tuo blog. Affinché l’attenzione degli utenti venga catturata dal tuo profilo Instagram, e quindi dalle tue foto e dai tuoi video, esso deve avere certe qualità “social”. Fai attenzione, non è detto che un fotografo professionista abbia un profilo Instagram di successo; e così al contrario non è detto che chi ha un profilo con tanti follower sia un fotografo professionista.  Certo, un minimo gusto e capacità ci deve essere, ma quello che conta sui social è anche altro. Un filtro utilizzato per ogni foto, una certa angolazione, un colore-guida da mantenere in tutto il profilo, sono solo alcuni dei consigli e dei suggerimenti per avere un profilo da urlo.

Documentati bene

Per scrivere post di viaggi di successo non ti basterà saper scrivere bene e aggiungere belle foto. Prima di partire per una città o verso un nuovo paese, documentati bene e studia tutto ciò che andrai a visitare: scopri ciò che può interessare a te e cosa pensi che vorranno vedere i tuoi seguaci.

Interagisci con i tuoi lettori

Essendo un blog, e non un libro o un giornale, avrai la possibilità di interagire con i tuoi lettori. Potranno chiederti consigli, suggerimenti su alcune mete, o semplicemente farti complimenti o giudicare quello che leggono. L’interazione è molto importante per due motivi: ti consente di creare un rapporto (il più possibile) personale con i tuoi seguaci e ti consente, attraverso i commenti, le condivisioni e i “repost”, di ampliare e ti pubblicizzare il tuo blog.

travel blogger rosa

Scrivi, cresci, guadagna

Una volta che i tuoi post saranno apprezzati da tanti seguaci e il tuo blog sarà cresciuto, inizierai a intravedere i primi guadagni (monetari, si intende). Più sarai creativo, più riuscirai a trovare strategie per il tuo lavoro. Quelle più diffuse sono la vendita dei banner o spazi pubblicitari di ogni tipo e forma, recensioni su servizi e prodotti, vendita di gadget e di e-book, servizi di consulenza e così via. In poche parole, per guadagnare, un travel influencer deve vendere visibilità sul suo blog. In Italia il lavoro dei blogger viene apprezzato in minor misura rispetto ai paesi esteri, dove viene monetizzato adeguatamente.

Se la tua grande passione è viaggiare, se sei una persona adattabile, flessibile e sei pronto ad intraprendere quest’avventura, mettiti a lavoro e segui i nostri consigli. Sii originale, esaustivo ed accattivante: ce la puoi fare!