Seleziona una pagina

I migliori hotel a Pisa: come fare la scelta giusta

Dove dormire e cosa vedere in una delle città più importanti della Toscana

Il viaggio per Pisa è prenotato ma non hai ancora scelto dove alloggiare o hai già valutato alcuni alberghi a Pisa e non sai deciderti? Tranquillo, è certo che con questa piccola guida farai la scelta giusta!

Con circa 300 alberghi, non è semplice capire dove dormire a Pisa. Ogni hotel a Pisa, infatti, da quello 3 stelle a quello che ne possiede 5, offre un suo particolare comfort e una varietà infinita di vantaggi e proposte che, senza dubbio, possono allettare un turista indeciso.

Ma cerchiamo di fare chiarezza. La scelta più vantaggiosa per un turista che non conosce la città è sicuramente quella di scegliere un albergo vicino ai luoghi di interesse o, ancora meglio, nei dintorni della stazione o dell’aeroporto. Queste due zone possono essere definite ‘strategiche’ in quanto permettono rapidi spostamenti in e fuori dalla città. Se ci pensiamo bene, infatti, per trasferirsi da un lato all’altro della città o semplicemente per arrivare ai luoghi d’interesse, non c’è mezzo che non incominci o finisca la sua corsa nei pressi della stazione o nei dintorni di un aeroporto. In più, la particolarità, nonché il vantaggio dell’aeroporto pisano, a differenza di molti altri situati nelle periferie della città, è quello di essere situato in una zona piuttosto centrale, a soli 15 minuti a piedi dalla stazione. Tra le tante linee dell’autobus che trasportano le persone lungo e attraverso il perimetro della città, quelle più importanti sono sicuramente la LAM rossa, l’autobus E50 e il 070, autobus che partono nei pressi della stazione fino ad arrivare all’attrazione turistica più famosa della città, la Torre di Pisa. Inoltre, il comune di Pisa ha pensato anche di facilitare gli spostamenti tra l’aeroporto e la stazione, costruendo un people mover a funicolare; una soluzione che permette a turisti e cittadini di trasferirsi in pochi minuti dalla stazione all’ingresso dell’aeroporto o viceversa.  

Gli alberghi situati in queste zone permettono un accesso semplificato per i turisti muniti di un mezzo proprio: poco lontano da questi due luoghi frequentati da un flusso ininterrotto di persone, sono state costruite appositamente le principali vie di comunicazione per uscire dalla città. 

In questo caso allora, è necessario che fra i variegati servizi di qualità che un hotel possa offrire, questo proponga, in particolare, un parcheggio dove poter stazionare il proprio mezzo in tutta sicurezza; un servizio offerto, ad esempio, dall’Hotel Galilei.

Tra le strade di Pisa: gli itinerari inaspettati e meravigliosi

Trovato l’alloggio adatto, non ti sarà difficile raggiungere l’attrazione turistica pisana più importante, quella che, insieme al Colosseo, è stata definita come uno dei monumenti più belli della nostra penisola.

Hotel a Pisa Campo dei Miracoli

Con un’altezza di 57m, la Torre di Pisa altro non è che la torre campanaria, indipendente, della cattedrale di Santa Maria, cominciata ad essere costruita dall’architetto Diotisalvi nel 1173. 

Ma la Torre non è la sola bellezza di Pisa. Questa città, infatti, è anche attraversata dal più grande fiume dell’Italia peninsulare dopo il Tevere: l’Arno. Il Fiume attraversa la città, dividendola in due unità distinte collegate da caratteristici ponti. Passeggiare lungo le rive di questo fiume è un’emozione che un turista non può non provare. Dall’alba al tramonto e perfino di notte infatti, è possibile ammirare un paesaggio suggestivo; ciò che rendono la passeggiata unica nel suo genere sono senz’altro i maestosi palazzi, di caratteristiche e tonalità differenti, che s’affacciano sul fiume. Lungo la sponda destra del fiume è possibile imboccare Viale delle Piagge, un percorso immerso nel verde nel quale godere di un momento di pace. 

Passeggiare a Pisa, però, non vuol dire solo ammirare le bellezze naturali dell’Arno e dei monti che la circondano ma anche perdersi lungo le vie dello shopping. Dalle catene internazionali più famose alle boutique territoriali caratteristiche, Pisa propone una variegata offerta di negozi che, senza dubbio, alletta i pisani ed i suoi turisti. I negozi sono tutti concentrati lungo un percorso che incomincia nei pressi della stazione, più precisamente da Piazza Vittorio Emanuele II, e si conclude nei pressi di Piazza Santa Caterina. Questo lungo viale è interrotto dal passaggio del fiume ma al contempo collegato grazie a uno dei ponti più importanti della città, ovvero Ponte di Mezzo.

Non dimentichiamoci pero che, prima di tutto, Pisa è storia e cultura. Questa città, infatti, è sempre stata un centro di viavai per moltissimi personaggi ancora oggi riconosciuti nella cultura italiana. Parliamo, ad esempio, di Galileo Galilei, Giuseppe Mazzini, Giosué Carducci e Leonardo Fibonacci. Per cercare allora di capire, vivere e scoprire come questi grandi personaggi trascorrevano le giornate, il consiglio è quello di concedersi una pausa con un ottimo caffè al Caffè dell’Ussero. Le pareti di questo rinomato caffè, fondato il 1 settembre del 1773, infatti, possiedono segreti non ancora svelati e, se avessero una voce, potrebbero raccontare le infinite storie e i mille dibattiti di personaggi, docenti e studenti che consideravano questa caffetteria come un salotto di casa, nel quale discutere, dialogare e confrontarsi.

Palazzo Blu Pisa

Uscendo dalla porta del Caffè dell’Ussero non è possibile non notare, dall’altro lato del fiume, un palazzo blu. Parliamo di un edificio costruito nel periodo di massima potenza della Repubblica Marinara, nell’XI secolo. Il suo nome è proprio Palazzo Blu e ogni anno, questo grande centro culturale, ospita mostre di artisti e autori di fama mondiale. Dall’11 Ottobre 2018 Palazzo Blu è possibile visitare la mostra dedicata in particolare a Magritte e Duchamp, due importanti artisti surrealisti che hanno rivoluzionato il panorama francese ed internazionale grazie alla loro personalità. Questa mostra sarà visitabile fino al 17 febbraio 2019. 

Perdersi per le strade di Pisa risulta, forse, il metodo migliore per assaporare e scoprire le sue meraviglie, quelle non convenzionali. Il consiglio è quindi quello di passeggiare e guardarsi attorno, ammirare e godere delle caratteristiche nascoste di questa città.